Pura and Pantai Uluwatu

sunset

 

Since it’s equally important to feed our body as well as our brain, we are trying to alternate our cultural days with some time at the beach and vice versa. So today we went to the Pantai (beach) Uluwatu. A lovely beach that has the same name as the famous temple nearby.

The beach is really particular, you have to walk down quite a lot of steep stairs and there are this beautiful little canyons that bring you to the water. On top of those cliffs there are some small shops and bar/restaurants. From there you can enjoy a drink or a meal while watching the surfers on the waves below.

 

 

The waves here are almost as beautiful as in Balangan Beach, some maybe even more, but they’re not as constant as in Balangan.

After lunch we moved to the temple (Pura Uluwatu). The temple itself is not so incredible, as you can’t see a lot of it (the main area is reserved to those worshiping), even thought it’s one of the most famous on the island.

It’s funny how here around the monkeys are really used to the presence of tourists, so much that they climb on us and try to steal our stuff (and with some tourist they make it).

 

 

As the Sun begins to go down we moved to the “arena” near the Temple to enjoy a dance we  haven’t seen yesterday: the Kecak Dance.

 

thumb_DSC_0377_1024

 

After seeing this dance the ones from yesterday that seemed incredibly beautiful are now just average. It might be because of the atmosphere and the location, but with this performance the dancers and singers of the Kecak just outclassed the others! The biggest part of this music drama are the singers, all men, dressed with checked Sarongs, singing and interacting in circle around the few actors who play the story, all while alighted by a fire in the middle!

 

 

This dance narrates of a battle from the Ramayama: The monkey-like Vanara lead by Hanuman helped Prince Rama fight the evil King Ravana.

It’s not easy to describe the beauty of this dance and we don’t have many pictures of it, as it’s all played in the dark and therefore difficult to capture with a camera. That said, if you ever have a chance of seeing it, do it!

 

Visto che é altrettanto importante nutrire il corpo che la mente, stiamo cercando di alternare I momenti culturali con un po’ di tempo in spiaggia e vice versa. Così oggi siamo andati alla Pantai (spiaggia) Uluwatu. Una splendida spiaggia che porta lo stesso nome di un famoso tempio qui vicino.

La spiaggia é molto particolare, bisogna scendere parecchi ripidi scalini per giungere all’acqua. In fondo alle scalinate ci si ritrova in mezzo a pareti rocciose impressionanti sulla cima delle quali si situano diversi negozi e bar/ristoranti. Da lì si può osservare I surfisti cavalcare le onde mentre ci si  gusta un buon pranzetto.

Le onde sono belle quasi come quelle che abbiamo trovato a Balangan beach, alcune forse anche di più ma non vi é la stessa costanza.

Dopo pranzo ci siamo spostati al tempio (Pura Uluwatu). Quest’ultimo non é proprio eccezionale, anche perché non si riesce a vedere (la parte principale é riservata ai credenti), ciònonostante é uno dei templi più famosi dell’isola.

È molto buffo come qui le scimmie siano talmente abituate ai turisti da cercare addiittura di arrampicarsi su di noi per rubarci occhiali, cappelli e quant’altro riescano a prendere (e con certe persone addirittura riuscendoci).

Con il calar del Sole ci indirizziamo all’arena adiacente il tempio dove abbiamo avuto il piacere di assistere a un’altra danza: Il kecak.

Dopo aver visto questa danza, quelle viste ieri, che sembravano stupefacenti, ora sono solo mediocri. Sarà a causa dell’atmosfera data dal tramonto e la location vicino al tempio, ma I cantanti e ballerini di questa sono riusciti a surclassare quelli di ieri! Il lavoro maggiore l’hanno fatto I cantanti, tutti uomini, vestiti con I tradizionali Sarong a quadri che cantavano e interagivano in cerchio attorno ai pochi attori che interpretavano la storia, il tutto alla luce di un fuoco acceso nel mezzo!

La danza narra di una battaglia del Ramayana: Vanara (dio con le sembianze di scimmia) guidato da Hanuman aiuta il principe Rama a combattere il cattivo re Ravana.

Non é facile descrivere la bellezza di tale danza e non abiamo molte foto da mostrare in quanto il tutto si svolge nell’oscurità quindi é difficile da immortalare con una macchina fotografica. Detto questo, se vi capita occasione di guardare questa danza approfittatene, non ne resterete delusi!

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s